Carl Strüwe (1898-1988) è stato un grafico e fotografo tedesco che per primo ha cercato di portare nel mondo dell’arte la spettacolarità delle immagini scientifiche fatte a microscopio. Tra il 1926 e il 1959 scattò oltre 280 foto per il su famoso progetto Formen des Mikrokosmos (forme dei microcosmi). Al posto di concentrarsi sulla loro natura scientifica, Carl ne enfatizzava il carattere grafico, i pattern e le geometrie , componendo anche più di un elemento alla volta tramite la multipla esposizione. Si parla di un tempo in cui questo tipo di lavoro poteva essere considerato una vera follia, se si pensa ad esempio che egli dovette trovare una soluzione “analogica” per rendere le foto circolari del microscopio delle immagini rettangolari per la stampa. Scattando con la sua macchina fotografica sopra la lente del microscopio, le immagini venivano ingrandite di 2000 volte rispetto alla realtà. Influenzato dal cubismo e dal costruttivismo, Carl Strüwe non ebbe grande fama al di fuori della Germania, eppure ad oggi viene considerato un pioniere, capace di unire in modo magnifico arte e scienza.

Via Hyperallergic.com

Related Post