Di campagne contro le violenze sessuali ne abbiamo viste un’infinità, tutte più o meno agghiaccianti. Finalmente arriva dagli Stati Uniti una campagna no-profit davvero carina e divertente, con il nome di Project Consent, che vuole espandersi in tutto il mondo, e che non a caso è stata pensata da Juniper Park/TBWA, Canada. Il tema è quello del consenso, perchè ogni rapporto sessuale sano si basa sul consenso di entrambe le parti a partecipare. Se questo consenso manca allora si tratta di una violenza. Molti dicono che esiste una linea sottile e che spesso non è facile capire se una persona acconsente oppure no; quello che invece si vuole dimostrare in questo caso è che il consenso è una cosa molto semplice, priva di misunderstanding, perchè se una cosa non è SI, allora è NO.

La campagna è formata da tre video, che hanno come protagoniste le parti del corpo solitamente coinvolte in un rapporto: un seno, un sedere, un pene, una vagina e una mano. In tre differenti scenari questi “protagonisti” interagiscono fra di loro facendoci riflettere sul fatto che ogni atto che viene compiuto senza un consenso diventa una imposizione.

Related Post