Stefano Prina è architetto per formazione, artigiano e artista per passione. Ha cominciato a costruire occhi ispirato da quelli di uno dei suoi cani, Luchino, per poi non smettere più, osservando e riproducendo minuziosamente. Spesso inventa anche occhi di animali veri e immaginari come tritoni, capre, gufi, ma anche basilischi, spettri e creature futuristiche. Le opere sono realizzate in resina acrilica, dipinte a mano e incastonate in “gusci” di legno, oppure trasformati in splendidi e ipnotici anelli in bronzo.

Per vedere altri lavori visitate il sito!

All Rights Reserved to Stefano Prina

Photos by Valerio Donghi

Related Post