A-LIMB, Desiree Riny (ITA)

Desiree Riny è un’ industrial designer di Melbourne che applica una combinazione di competenze tecniche, digitali e trasversali per sviluppare soluzioni innovative ai problemi quotidiani nel settore sociale e medico. Il suo lavoro si basa sulle arti applicate e sulla scienza per migliorare l’estetica, l’ergonomia, la funzionalità e l’usabilità dei prodotti, rendendoli più efficienti per gli utenti.

Desiree sta attualmente partecipando al programma RMIT Activator in cui continua a sviluppare soluzioni che consentono agli amputati di recuperare le loro cure protesiche permettendo loro di progettare protesi degli arti inferiori DIY (fai-da-te), seguendo le attuali “migliori pratiche” mediche e utilizzando materiali accessibili nei paesi in via di sviluppo.

v

Questo progetto è dedicato al recupero delle cure protesiche per gli amputati che vivono nelle comunità rurali nei paesi in via di sviluppo. Gli amputati in queste comunità spesso non possono permettersi cure professionali o vivere troppo lontano dai servizi esistenti. Mentre le nuove tecnologie sono attualmente integrate nei servizi, nei paesi in via di sviluppo questi avanzamenti spesso non raggiungono i più bisognosi, con fino al 95% degli amputati che non hanno accesso alle cure. A complicare questo problema, i dispositivi prodotti con tecnologie avanzate come la stampa 3D sono spesso difficili da riparare e non sempre adatti agli ambienti rurali. Di fronte a queste limitazioni, gli amputati trovano risposte fai-da-te innovative che sono adattate ai materiali locali e alle tradizioni.

Lo scopo di questo progetto è valutare le tecnologie, i materiali e i processi attualmente accessibili in località specifiche in Africa (Sudan, Sudan del Sud e Camerun), India (Bengala Occidentale e Jharkhand) e Cambogia (Ratanakiri e Battambang). I progetti che ne risultano mirano a dare agli amputati indipendenza e controllo sulla costruzione delle proprie protesi, senza dipendere da operatori sanitari e organizzazioni no-profit per le cure.

Il progetto utilizza l’etnografia visiva per acquisire una comprensione approfondita delle pratiche di riqualificazione, riparazione e fabbricazione all’interno di queste comunità rurali e si basa su questi studi per la prototipazione. I risultati includono la progettazione di una nuova protesi DIY per arti inferiori e un manuale fai-da-te associato, che propone un processo alternativo per fornire le migliori cure protesiche alle comunità rurali in Africa, India e Cambogia.

Questo progetto è un altro esempio concreto della forza del design. Un’idea semplice che ha anche come obiettivo ridare dignità e una speranza a chi non è fortunato come gli altri. Visita il sito di Desiree Riny per saperne di più!

c

All Rights reserved to Desiree Riny

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: