BURNING MAN FESTIVAL – Una città nel deserto

Quest’anno dal 26 agosto al 2 settembre più di 60mila persone si sono recate nel deserto del Nevada per parteciparvi. Si tratta di un festival in cui chiunque riesca ad acquistare uno dei biglietti (380 dollari + 10 di prevendita) ha il diritto di organizzare una propria performance, concerto o installazione. Le uniche regole sono il rispetto per la convivenza e per l’ambiente circostante, infatti non bisogna lasciare traccia del proprio passaggio. Proprio da questa regola nasce il nome stesso dell’evento: alla fine degli otto giorni tutto ciò che è stato costruito viene bruciato, in particolare la scultura più imponente – quest’anno si chiamava Embrace, rappresentava un uomo ed una donna abbracciati ed era alta circa 22m.

Per rendervi conto dell’entità del festival vi consiglio di guardare il video, girato da Eric Cheng ed il suo drone. Intanto sappiate che avrete ancora tempo, gli organizzatori si sono assicurati il diritto di replica almeno fino al 2016.

 

 

 

(via Internazionale)

 

All Rights Reserved to E.Cheng, A. Barron, J. Bourg, J. Urquhart

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: