FOCUS EX, un nuovo strumento per persone con ADHD

Il designer ungherese Vatány Szabolcs ha creato Focus Ex, uno strumento digitale, attualmente ancora in fase di prototipazione, che è stato sviluppato come parte del suo Master presso la Moholy-Nagy University of Art and Design (MOME) di Budapest. Il progetto consiste in una font e un’estensione del browser che hanno l’obiettivo di rendere più facile per le persone con disturbo da deficit di attenzione e iperattività, o ADHD, concentrarsi durante la lettura di contenuti online.

L’estensione Focus Ex, che funziona su desktop e dispositivi mobile, consente agli utenti di modificare interi paragrafi di una pagina web in un carattere tipografico diverso, chiamato Focus Sans. La font dà la possibilità al lettore di personalizzare diversi parametri: lo spazio tra le righe e le lettere, il peso, la larghezza e la focalizzazione delle forme delle lettere possono essere personalizzati in base alle esigenze individuali di chi sta leggendo. Rispetto a un carattere tipografico normale, disponibile in dimensioni e stili predefiniti come grassetto o corsivo, un carattere variabile come Focus Sans consente di regolare queste funzionalità su una scala mobile per creare un vasto numero di variazioni. Il risultato è sempre personalizzato in base all’utente, sia che preferisca lettere molto spesse ma strette, larghe e sottili o qualsiasi altra via di mezzo. Secondo Szabolcs, questo tipo di personalizzazione è particolarmente importante per le persone con ADHD, che spesso possono avere difficoltà con la focalizzazione e l’elaborazione delle informazioni scritte.

c

c

Per il progetto il designer si è consultato con ricercatori di psicologia e neurologia di Budapest e ha inviato un questionario a lettori fluenti affetti da ADHD, per raccogliere alcuni dati sulle loro abitudini di lettura e sui potenziali bisogni.

L’estensione Focus Ex dispone anche di una modalità di messa a fuoco interattiva, che consente di vedere le singole parole come attraverso una lente di ingrandimento passandovi sopra con il cursore. Ciò consente agli utenti di interagire attivamente con un testo e affrontarlo una parola alla volta, con l’obiettivo di migliorare la comprensione e la memoria. Altre funzioni progettate per migliorare l’esperienza di lettura includono una barra di stato che visualizza i progressi dell’utente, un timer per l’impostazione degli obiettivi e un filtro che nasconde le immagini che possono distrarre.

Da molto tempo sono presenti caratteri variabili e sperimentazioni su questa tipologia di font, ma questo progetto è un esperimento nell’applicazione di questa tecnologia non solo per scopi estetici ma funzionali. Come in molti altri lavori dedicati a persone con disabilità fisiche e mentali, ancora una volta possiamo toccare con mano l’aiuto che il design può fornire nell’affrontare i problemi di tutti i giorni, mettendo la persona al centro della progettazione.

Visita il profilo Behance di Vatány Szabolcs per scoprire altri progetti e seguilo su instagram!

c

via dezeen

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: