ADDIO AI MANICOMI CRIMINALI BY MAX FERRERO

Iscritto all’albo dei giornalisti dal 1987, il fotografo torinese Max Ferrero ci racconta la chiusura degli Opg, attraverso scatti BW, vividi e profondi.

Nel suo passato, i racconti crudi della guerra, in ex-Jugoslavia, Kurdistan, il nomadismo disperato, le carceri. Le persone come focus per raccontare la storia del mondo.

Ed oggi, la chiusura dei manicomi criminali si trasmette dagli occhi spalancati, dai letti sporchi, dagli sfregi sul petto di chi rassegnato si avvicina al banco degli psicofarmaci quotidiani.

Per conoscerlo meglio: maxferrero.it

Fonte: repubblica.it

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: