And Oscar goes to …

Come ogni anno la mia passione per il cinema mi costringe a rimanere sveglia fino alle sei inoltrate di questa mattina per la notte degli Oscar! E, ovviamente, la mia attenzione è rivolta al premio per i Migliori Costumi.

Quest’anno Catherine Martin ha vinto ben due statuette per l’eccellente lavoro che ha svolto per il film The Great Gatbsy. La designer di origine australiana aveva già ottenuto il riconoscimento per il film del 2001 Moulin Rouge!. Ieri sera l’Academy ha scelto di premiarla sia con l’Oscar per i Migliori Costumi sia per la Migliora Scenografia.

Catherine Martin è nata a  Lindfield, nel New South Wales. Presso il Sidney Collage of Arts ha seguito il corso di Arti Visive e presso l’Istituto Nazionale d’Arte Drammatica ha conseguito studi di design. Durante la sua carriera scolastico ha conosciuto il regista Baz Luhrmann, oggi suo marito e principale collaboratore.

 

The Great Gatbsy aveva come avversari American Hustle, The Grandmaster, the Invisible Woman e il vincitore come migliore film 12 anni schiavo.

La collaborazione fra Catherine Martin e Miuccia Prada è risultata vincente. Hanno ricreato lo stile della moda anni ’20, ma sono riusciti a renderli estremamente moderni. Proprio il voler trasportare la storia e i messaggi del capolavoro di  Francis Scott Fitzgerald alla nostra epoca, lasciando però in apparenza l’ambientazione nella New York del 1922.

Chiunque abbia visto il film di Baz Luhrmann non può non aver apprezzato le scenografie meravigliose: è stato studiato ogni minimo dettaglio, la villa di Gatsby, le feste lussuose ed eccentriche, la triste periferia newyorkese sono state ricostruite in modo eccelso.

Tifavo per questa pellicola e sono soddisfatta della vittoria, anche se gli abiti indossati da Amy Adams, Jennifer Lawrence, Christian Bale e Bradley Cooper in American Hustle erano fantastici e degni di vincere la tanto aspirata statuetta!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: