Cèline, uno stile immediatamente identificabile…

Chiunque sfogli  in questa stagione una rivista di moda, e si imbatte nella campagna pubblicitaria di Céline non può non essere attratto dalle divertentissime scarpe in pelliccia colorata!

La maison deve le sue origini a Céline Vipiana: nel 1945 al 52 di rue de Malte a Parigi viene aperta la prima boutique dove venivano realizzate calzature su misura per bambini, “bottier pour enfants”. Negli anni successivi la produzione venne ampliata con scarpe per donna e accessori; di grandissimo successo saranno i mocassini, che fa produrre da una fabbrica di pelletteria fiorentina. La svolta si ebbe negli anni ’60, periodo in cui la borghesia raggiunge un eccellente tenore di vita e benessere. In questi anni la maison lancia la prima collezione di prêt-à-porter creata proprio per le donne che amano abiti comodi ma allo stesso tempo raffinati ed eleganti. “If women followed me, it is because I understood them,” disse Cèline Vipiana.

Negli anni ’90 la Michael Kors diventa direttore creativo e permette al brand di diventare noto a livello internazionale.

Gli abiti continuano ad avere un’estetica estremamente raffinata, capace di rappresentare in modo eccellente l’eleganza parigina. I volumi sono originali e dallo stile minimale.

Nel 1994 il gruppo del lusso LVMH compra il gruppo e successivamente il presidente Arnault sceglie   Phoebe Philo come direttore creativo, dopo i designer Roberto Menichetti e  Ivana Omazic.

L’Independent ha definito lo stile di Phoebe Philo “ immediatamente identificabile…”. Phoebe Philo ha vinto il premio di “Designer of the Year dal British Fashion Council” per il suo lavoro a Céline.

Negli ultimi anni Cèline è riuscita ad acquistare maggior fama, i suoi capi e i suoi accessori vengono scelti dallo star system internazionale. Colori neutri, tessuti ricercati, linee fluide e ricercate. La maison rappresenta in modo perfetto lo spirito parigino.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: