EVERYTHING BY MY SIDE _ F.RUBIO

In questi giorni a New York, al molo di Hudson River Park, è cambiato qualcosa. Uno scenario surreale si è sovrapposto alla classica immagine da cartolina: sette letti bianchi proprio davanti al canale, con tanto di Statua della Libertà e grattacieli sullo sfondo. E’ l’installazione “Everything by my side” dell’artista e regista argentino Fernando Rubio, una vera e propria trasposizione dell’intimità domestica all’interno dello spazio urbano. Sette bianchi letti, con altrettante attrici su di essi, e la possibilità di passare un quarto d’ora sdraiati accanto a loro, mentre ci sussurrano una piccola storia che sembra arrivare dritta dritta dalla parte più segreta del loro cuore.  Un gesto così dolce e intimo da far perdere la concezione dello spazio in cui ci si trova e l’idea di intimità -sempre associata a qualcosa di confortevole- viene quì portata all’estremo. Stendendosi uno accanto all’altro, attrici e pubblico guardano negli occhi chi non avevano mai incontrato prima come fosse quell’amico o amica di sempre. Una pausa all’interno della frenesia della città carica di dolcezza, memoria ed emozione.

Ecco alcune immagini dell’installazione- performance, co-presentata dall’Hudson River Park e dal French Institute Alliance Francaise in occasione del Crossing Line Festival 2014. Per sapere di più su Fernando Rubio basta andare sul suo sito.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: