Giambattista Valli, couturier contemporaneo

L’ultima collezione presentata a Parigi durante la settimana dell’ Haute Couture mantiene il suo nome fra i più celebri e talentuosi stilisti a livello internazionale. L’alto valore sartoriale, l’intenso studio dei volumi, la raffinatezza delle decorazioni e la ricercatezza dei tessuti caratterizzano l’anima creativa di Giambattista Valli.

Gli abiti per la prossima Primavera/Estate sono romantici ma capaci di far trasparire la tenacia e la sicurezza della donna che sceglie di indossarli. I dettagli tridimensionali floreali donano leggerezza e riportano alla grazia rinascimentale. Le stampe animalier offrono ai capi un carattere più intenso,  le stampe con motivo tigrato/zebrato sono state rese meno aggressive , trasmettono eleganza e raffinatezza. I volumi sono attentamente studiati attorno al corpo della donna, donano movimento al capo, sono portati in avanti. Il tessuto protagonista è il tulle, capace di donare leggerezza e allo stesso tempo delinea il volume, la forma attentamente studiata.

Giambattista Valli, classe 1966, è nato a Roma, città in cui coltiva la sua passione per l’Alta Moda; dopo studi in Italia e in Inghilterra, inizia la sua esperienza lavorativa presso l’atelier di Roberto Capucci. Successivamente viene chiamato da Fendi, e in seguito da Krizia. Una data significativa per la sua carriera è il 1997, anno in cui si trasferisce nella capitale francese e inizia a lavorare per Emanuel Ungaro.

Consapevole del suo talento e desideroso di dimostrare al settore il suo valore creativo presenta una collezione che porta il suo nome durante la settimana del Pret-à-porter Autunno/Inverno 2005/06 presso l’Hotel Intercontinental a Parigi ( omaggio a Yves Saint Laurent). Il 2011 segnerà l’inizio del suo percorso nell’Haute Couture parigina; il successo è immediato.

Le sue creazioni sono amate da attrici di tutto il mondo, come Amy Adams, Jessica Biel, Penelope Cruz, Sarah Jessica Parker e molte personalità del jet set internazionale. Sono capi dall’altissimo valore sartoriale, sono sculture, opere d’arte. Ogni sfilata è un evento, non viene semplicemente presentata la collezione, viene creata un’atmosfera che avvolge le creazioni. Ammirando i suoi abiti traspare immediatamente, anche a chi non è del settore, l’intenso lavoro, l’attenta ricerca, la sofisticata creatività che contraddistinguono la personalità di Giambattista Valli e permettono di avvicinare  la sua figura  a quella dei grandi couturier parigini del xx sec .

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: