Il tergicristallo va in pensione

È uno tra gli accessori per automobili tra i più datati; tant’è che ai giorni nostri non lo consideriamo nemmeno più come un accessorio, ma come un vero e proprio dispositivo imprescindibile, al pari di una ruota o di un carburatore. Stiamo parlando del tergicristallo. Era il 1903 quando J.H. Apjohn inventò il prima sistema di spazzole mobili, e solo un paio di anni dopo Mary Anderson brevettò lo stesso sistema. Già dopo il 1916 la maggior parte delle automobili adottavano di serie questa invenzione. Ma da quegli anni gli sviluppi sono stati veramente pochi e poco significativi (introduzione di più velocità, applicazione di piccole spazzole nei fari di alcune Saab dal 1970, e infine sensori capaci di riconoscere l’intensità della pioggia e di regolare la frequenza della spazzolata in automatico).

Ma ben 112 anni dopo arriva McLaren, con un nuovissimo sistema di derivazione aeronautica, capace grazie a onde ultrasuoni ad alta frequenza (impercettibili ad orecchio umano) di impedire a goccie, insetti e sporco di depositarsi al parabrezza del veicolo. Tale sistema potrebbe debuttare già a partire dal 2015, con l’introduzione di  nuovi modelli del produttore di supercar. Questa innovazione sarebbe una vera e propria piccola rivoluzione, che  permetterebbe anche innumerevoli benefici nell’ottica del contenimento delle masse della vettura. Non ci resta che resistere ancora qualche mese per ammirare questo capolavoro della tecnologia, anche se inizialmente saranno ben pochi i fortunati a godere di questa innovazione.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: