Kengo Kuma vince il concorso internazionale per la Stazione in Val di Susa

Giovedì 31 Gennaio Kengo Kuma, famoso architetto giapponese, ha presentato il progetto definitivo per la stazione internazionale di Susa al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di Roma. Il progetto è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione della Lyon-Turin Ferroviaire, società italo-francese che realizzerà la futura tratta Torino-Lione.

È stata una dura competizione per Kuma che si è trovato ad affrontare altri validissimi architetti quali: Norman Foster, Benedetta Tagliabue, Dietmar Feichtinger e l’agenzia 5+1AA di Alfonso Femia e Gianluca Peluffo.

La struttura sarà interamente sotterranea e prevede una galleria profonda 12 chilometri. Si interverrà esclusivamente su aree già adibite al trasporto. Questo per ridurre al minimo il consumo di suolo e anche per ottimizzare i tempi di costruzione.

Lo scopo di Kengo Kuma è quello di creare una grande opera di collegamento che non vada ad alienarsi rispetto al contesto, la Val di Susa, ma che si ponga come una estensione dello spazio circostante richiamando i tratti delle montagne vicine e del paesaggio alpino.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: