Maria Lassnig – Decadimento fisico ed emozioni

Spostare il punto di vista è sicuramente un’ottimo gioco creativo per chi produce idee.

La presunzione del giovane che irrompe con idee fresche e pensieri innovativi è quella di pensare che tutto il mondo sia come lui. A livello empatico è difficile entrare nell’ottica di un possibile decadimento.

E l’arte serve anche a questo.

Maria Lassnig dipinge corpi imperfetti, segnati dal cibo e dal tempo. Dipinge emozioni curiose, al confine tra reale e grottesco. Dipinge curiosità e sesso, animali e uomini. Dipinge la solitudine e la difficoltà dei rapporti tra le persone.

La voglia di sesso che non ci abbandona fino alla tomba, rappresentata dalla veemenza della tigre, o la disperazione della solitudine, riassunta in un gioco di pistole e puntamenti. Il tutto con dei nudi lontani dai canoni di bellezza ad oggi prefissati.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: