#MDW2015 – DAY 2: VENTURA LAMBRATE

Secondo giorno: i piedi cominci a sentirli ed il caldo da luglio inoltrato ti fa desiderare cascate d’acqua ad ogni installazione (lo spumante diventa una seccatura). Si procede.

Merita l’ambiente creato da Catellani&Smith, in “Casa della Luce”, Ventura 5.

Nell’ambito #DoityourWay, Joanna Rusin propone un tappeto in feltro forato, con cui interagire attraverso nastri colorati. Oggetto ludico per i più piccoli (e non solo).

Roberto Sironi mostra Mother Earth: forme, colori e materiali illustrano un viaggio attraverso il meglio dell’artigianato del nostro paese.

Direttamente da Eindhoven, lo Studio Jeroen Wand, ci illustra come riutilizzare il legno scartato, i vecchi giornali, gli stampi dei vasi, per creare oggetti funzionali ed esteticamente gradevoli. La Paper Chair è un concept che Peugeot utilizzarà nel futuro dei suoi interni (si sta ancora lavorando ad un coating durevole e poco invasivo).

Transnatural porta il meglio della sua scuderia, tra cui spicca l’italiano Maurizio Montalti, con la sua Officina Corpuscoli. Possono i funghi far crescere gli oggetti intorno a noi? evidentemente sì!

Se poi volete chiudere in bellezza, gustatevi un buon gelato in Via Massimiano 25, giocando al Jenga di Marmo, prima che diventi mainstream.

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: