Milano Unica: XVIII edizione!

E come ogni mese di febbraio che si rispetti, Milano Unica occupa i padiglioni di Fieramilanocity e presenta agli addetti del settore le collezione primavera/estate 2015.

Per chi non studia moda capisco che vedere la data 2015 possa spaventare. Chi progetta per il settore del tessile deve ideare collezioni di tessuti che noi comuni mortali vedremo nei negozi tra circa un anno.

Milano Unica è una delle fiere più importanti del settore tessile a livello mondiale ed anche quest’anno i visitatori sono stati numerosi e molti provenienti dall’estero; hanno stimato 19.000 presenze. Molto positiva la percentuale di buyer stranieri (+7.6%), fattore che sottolinea l’interesse verso i prodotti d’alta qualità del nostro Made in Italy.

L’area tendenza di questa edizione, la XVIII, ha presentato le proposte tessili e le cromie che saranno “di moda”  l’estate 2014.

Come colori vi posso anticipare che vi saranno molte tonalità neutre, creme, beige, sabbia; per quanto riguarda i materiali il lino e il cotone biologico saranno i protagonisti.

Molte aziende hanno realizzato elaborati tessile molto particolari: hanno utilizzato fili di trama di differente tipologia, titolo, (ovvero lo spessore del filo!) e materiale (cotone, lana..) per creare degli effetti veramente particolari.

Il blu sarà molto presente in infinite sfumature, però sempre molto tenui. Per le stampe saranno da prediligere rigati sottili, scozzesi, e pois.

Il floreale, must per ogni primavera, non sarà “mega” come era stato presentato sulle ultime passerelle, sarà “micro”! Tanti piccoli e raffinati fiori, adatti per chi ama uno stile raffinato e romantico.

Per coloro che, invece, desiderano adottare uno stile più appariscente i colori accesi sui toni degli arancioni, presentanti in un’altra delle aree tendenze,saranno sicuramente apprezzate.

C’erano alcune proposte di “mini-plisse” e di  particolari tessuti trattati con piccoli effetti tridimensionali, molto originali!

L’azienda Canepa ha voluto presentare in esclusiva un nuovo impianto ecosostenibile per la produzione di tessuti di alta qualità. Leader mondiale per la tessitura serica pregiata, ha sede nel Salento ( Melpignao).

Lo sviluppo della nuova struttura  si è potuto realizzarle grazie ai fondi europei, e ha previsto l’assunzione di 115 persone. La tecnologia innovativa permetterà alla struttura di ridurre significativamente i consumi di acqua, una diminuzione del 90%.

Il progetto è stato realizzato grazie al partner CNR Ismac di Biella; tale tecnologia utilizza una sostanza di origine naturale, atossica, biocompatibile e biodegradabile, ottenuta dalla chitina, proteina nello scheletro esterno dei crostacei.

Soltanto attraverso l’innovazione e la sperimentazione la realtà industriale tessile ( e non solo) del nostro paese potrà continuare a rimanere un’eccellenza!

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: