Olimpia Zagnoli

Figlia d’arte, con padre fotografo e madre artista, Olimpia nasce a Reggio Emilia nel 1984, dove inizia subito a disegnare. Frequenta poi un corso di Illustrazione allo IED di Milano, dove vive e lavora attualmente.

Come si può leggere sul suo sito, ascolta T-Rex, guida una “tiny red bike”, manda cartoline, ama i Beatles in India, indossa stripes, legge le notizie dei quotidiani al contrario, odia l’inchiostro blu e la sua casa milanese è caratterizzata da “kaleidoscopic floors”, una personalità interessante ecco. Dopo aver finito lo IED, l’esperienza più significativa è stata quella a New York, che, come l’artista spiega, l’ha aiutata a sbloccarsi sia  dal punto di vista lavorativo, creativo che mentale, trovando un ambiente di lavoro più dinamico e fresco rispetto a quello italiano. Per quello che riguarda la sua personale ispirazione invece, attinge al mondo della musica e del cinema e i suoi “maestri” dell’illustrazione sono Saul Steinberg, Sergio Tofano, Paul Rand, Pino Tovaglia, Erberto Carboni, Saul Bass e Guido Scarabottolo. Il suo stile è caratterizzato da forme morbide e colori camaleontici, che l’hanno portata a ricevere il premio New Visual Artist of 2012 per Print Magazine e dall’Art Directors Club of New York il premio “Young Guns 2011”. Tra i suoi clienti troviamo nomi quali The New York Times, The New Yorker, Taschen, TIME, Google, Marie Claire, New York Magazine, Rolling Stone, Monocle, Vanity Fair, Clinique, Air France, Levi’s, Fiat, Yale University, The Huffington Post, The Guardian, Tommy Hilfiger, The Boston Globe, Columbia University…e molti altri.

Andate anche voi a dare un occhiata! Info: Olimpia Zagnoli

 

COLLAGE2mini

INTERNAZIONALERECORDDAY

NYTGRAYMATTERGOOD&BAD

NYTGRAYMATTERHALF9

Print

NYTGRAYMATTERNEURO

Print

REPUBBLICANEUROLOGIA3

VANITYFAIRmini_925

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: