One Night One Voice by Vittorio Grigolo Teatro alla fine Scala

Come promesso nel mio precedente articolo un breve reportage della serata appena tenutasi al Teatro alla Scala.

Fortemente desiderata dal Sindaco Giuliano Pisapia, in collaborazione con Condé Nast, la serata di questa sera era in onore dell’eccellenza del Made in Italy.

Il concerto “One Night One Voice by Vittorio Grigolo” è iniziato alle otto ma già mezz’ora prima dell’apertura delle porte, nei pressi del teatro si potevano osservare persone vestite in maniera sobria ma molto elegante.

La serata ha visto protagonista il giovane tenore toscano Vittorio Grigolo accompagnato dal pianista Vincenzo Scalera. Ma, da appassionata di moda, non posso non raccontarvi l’emozione che ho provato nel vedere (ahimè un po’ da lontano) nello stesso tempo e nello stesso luogo le personalità che hanno permesso alla moda italiana di essere ammirata in tutto il mondo. Se la mia vista non mi ha ingannato erano presenti Giorgio Armani, Franca Sozzani, Anna Wintour,  Frida Giannini, Diego della Valle, Roberto Cavalli, Alberta Ferretti, Laurea Biagiotti, Mario Boselli, Rosita Missoni… e moltissimi altri.

Il tenore ha cantato diverse arie celebri del melodramma italiano, forse un pò troppo brevi per poter farle apprezzare e comprendere a coloro che non sono appassionati di lirica.

“Angelo casto e bel” da Il Duca d’Alba di Gaetano Donizetti, ” La donna è mobile” da Rigoletto di Giuseppe Verdi, ” Una furtiva lagrima” da L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, ” Che gelida manina” da La Boheme di Giacomo Puccini, “Torna a Surriento” e ” Non ti scordar di me” di Ernesto de Curtis, e un bis richiesto dal pubblico “Ave Maria” di Franz Schubert.

Moltissimi erano i giovani presenti in teatro, molti dei quali studenti delle scuole di moda della città. Per  molti di loro era la prima volta che assistevano ad un concerto al Teatro alla Scala. E inoltre hanno potuto ammirare, nella stessa occasione, i loro idoli stilisti.

“ Questa serata credo sia un segnale forte di come la città ponga attenzione a questa nostra eccellenza ( il Made in Italy), come lo è il luogo dell’evento, la Scala, uno dei simboli mondiali della nostra arte e cultura, della lirica”, le parole del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: