OSSESSIONE INFINITA

Ossessione infinita è  la cronaca di una vita passata insieme all’arte. Più di 100 opere ci permettono di percorrere quasi 60 anni, comprendendo evoluzioni e cambiamenti. Comprendendo ed entrando nel mondo dell’artista.

Yayoi Kusama nasce in Giappone e, dopo gli studi di arte, si trasferisce nella New York degli anni Sessanta, dove conosce personaggi come Andy Warhol e Donald Judd. Qui inizia a dar vita ai suoi lavori, rappresentazioni del mondo che l’artista riesce a creare nella propria testa: la ripetizione costante di punti, trame, simboli ci permette di avvicinarci all’ossessione infinita dell’artista, attraverso la quale riesce ad affrontare le paure e i timori della vita. Yayoi soffre fin dall’infanzia di una malattia che solo l’arte, in ogni sua forma, è capace di affrontare: ogni dipinto, ogni scultura, ogni installazione è riflesso della mente tanto agitata dell’artista. Attraverso specchi, luci e colori, Yayoi ci permette di capire il mondo dal suo punto di vista, facendoci  terminare la visita con una sensazione di piccolezza dinanzi l’universo ma felici ogni volta che ci imbattiamo in un piccolo punto di colore.

Ora il tour si sta spostando attraverso le grandi metropoli sudamericane. Incrociamo le dita perché raggiunga anche il vecchio continente.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: