Rompere il silenzio #JennyHolzer

Nata in Ohio nel 1950, Jenny Holzer è un’artista concettuale famosa per il suo modo di introdurre testi all’interno di spazi pubblici. Per fare ciò è passata dall’utilizzo di piccoli poster a grandi cartelloni pubblicitari, passando per mille altri mezzi tra cui le scritte al neon, i led, le proiezioni e le stampe su i più svariati oggetti. Jenny Holzer fa parte del ramo femminista di una generazione di artisti emersi negli anni ’80 in cui si cercava di rendere la narrazione e il commento parti  integranti degli oggetti visivi.

Il suo primo lavoro Truism del 1977, era composto da testi stampati su fogli e poi appesi per le vie di Manhattan in modo assolutamente anonimo. Ma dopo i primi tentativi con la stampa, il successo è arrivato con le grandi  proiezioni e i display illuminati a LED che irrompono nello spazio urbano con frasi come, tra le più celebri: “protect me from what I want”. I testi sono sia originali dell’artista che estratti da opere altrui e tutti vengono illuminati dalla Holzer quasi a voler rompere il silenzio per rivelare una verità nascosta. Spesso parlano di violenza, oppressione, sessualità, femminismo, potere, morte e guerra.

Ecco alcune delle sue proiezioni su edifici di varie città (Venezia, Napoli, Torino, New York, Parigi, Cannes…):

JH10

JH5

JH6

JH7

T11_84_02.tif

JH9

JH4

JH3

JH2

 

immagini tratte da : http://projects.jennyholzer.com/

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: