SCHOOL ON THE WATER

Bangladesh, un territorio continuamente attaccato dall’instabilità climatica e geofisica, una zona in cui l’intervento dell’uomo ha quasi disintegrato imponenti ecosistemi, causando non pochi disagi alla popolazione.

L’architetto Mohammed  Rezwan, ha cercato di risolvere uno dei tanti problemi: proteggere la cultura.

Un progetto che sfrutta le debolezze del territorio, adattandosi e addirittura facendole diventare il suo punto di forza, sfruttandole al meglio.

Sono scuole galleggianti alimentati ad energia solare e garantiscono l’attività scolastica anche nei mesi delle piogge monsoniche, in cui sarebbe impossibile spostarsi.
Queste strutture sono costruite interamente con materiale facilmente reperibile e seguendo il metodo di costruzione locale, hanno connessione ad internet e biblioteche, sono predisposte sia per bambini sia per adulti che vogliono frequentare corsi serali di economia e finanza.

Il progetto è stato premiato ed encomiato nel 2012 al WISE, World Innovation Summit for Education.

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: