TECHNOGYM ED IL FUTURO DEL BENESSERE

Il Padiglione 16 del Salone del Mobile 2013 adibito ad oasi sportiva, proiettata al futuro ed alle nuove abitudini connesse al benessere.

L’home wellness sembra farla da padrone. La palestra rimane sempre il tempio della forma fisica però, vista la frenesia ed i sempre più ristretti momenti di tempo libero, diventa estremamente funzionale poter fare i propri esercizi anche a casa.

Ed allora gli oggetti cambiano faccia, si raffinano. Si alleggeriscono, con superfici specchiate, e si tecnologizzano. Il display touch ci dona la possibilità di connetterci ad internet, di collegare device per riprodurre musica o video. Ma soprattutto ci permette, attraverso una chiavetta speciale (comune a tutti gli attrezzi) di salvare il nostro programma di allenamento, monitorando quindi i progressi dell’utente.

Un’oggetto di sicuro interesse è Cross, della linea Personal. Progettato da Antonio Citterio presenta una chicca da intenditori: le casse sono presenti sulle maniglie in modo da avvolgere nel suono l’utente durante l’utilizzo.

Ma a mio avviso l’idea più fresca è anche la più semplice. Parlo di Wellness Ball Active Sitting. Una comune Wellness Ball, apparentemente, ma dalla doppia densità. La parte inferiore, più consistente, consente più stabilità. In più il rivestimento in tessuto alveolare traspirante consente un maggior confort in seduta. L’Active Sitting, già adottato in azienda, permette di mantenere sempre attivi i muscoli cervicali e lombari, non trascurando la parte addominale.

Inoltre, grazie al QR Code, è possibile monitorare la vasta offerta di esercizi connessi all’oggetto.

Una maniera diversa di vivere la seduta, quindi un’ottima intuizione di design. Come molte altre di casa Technogym.

 

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: