Urbee, sinonimo di futuro sostenibile

Si chiamerà Urbee il futuro dell’automobile? Solo il tempo ce lo dirà. Nel frattempo possiamo solamente speculare e fantasticare.

Nata dall’ingegno di Jim Kor, un tuttologo dei sistemi di trasporto (automobili, autobus, trasporto ferroviario, piscine (?) e chi più ne ha più ne metta), Urbee2 è un veicolo che vanta dei dati decisamente interessanti, soprattutto dal punto di vista ambientale. Adotta un motore ibrido elettrico-gasolio, ha un peso di appena 544kg, ed è composta da appena 50 elementi (un’automobile mediamente è composta da circa 10000 componenti). L’aspetto probabilmente più interessante è infatti la possibilità di stampare tridimensionalmente la scocca esterna e vari altri componenti della vettura, con un sistema di montaggio decisamente semplificato. Tutto questo punta all’autoproduzione senza competenze specifiche nel campo della metallurgia. Ora, la sfida più grande per questo geniale personaggio, è il completamento della sua Urbee2 per l’attraversamento coast to coast degli Stati Uniti, ad una media di 111km/h e consumando solamente 37,85 litri di gasolio. Questa impresa darà certamente risonanza ad un progetto che merita certamente un’enorme pubblicità.

Ma gli aspetti ingegneristico e ambientali non sono certamente gli unici degni di nota: il disegno della vettura è infatti molto piacevole. Ricorda lontanamente la VW XL1, con linee morbide e avvolgenti, una spiccata aerodinamicità (solo 0.15 di coefficiente di resistenza aerodinamica!)  ed uno stile complessivo vagamente anni 90.

Mancano solamente 30000 dollari per il completamento del progetto su kickstarter. Dando una mano a Jim, sicuramente, darete una grande mano a tutti quanti, anche voi stessi, poiché visionari del genere porteranno certamente ad una mobilità più moderna e sostenibile.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: