Vivienne Westwood and the English National Ballet

Vivienne Westwood  ha deciso di collaborare con una delle più illustri compagnie di danza del Regno Unito, the English National Ballet.

Per l’anno 2013, la direzione della scuola di danza ha voluto rinnovare la propria immagine; la campagna pubblicitaria prodotta con l’ausilio delle creazioni della celebre designer inglese ha permesso di migliorare il profilo della scuola.

Gli abiti hanno una forte potenza artistica e creativa, perfettamente british, sono capaci di trasmettere in modo eccellente il carisma, la tenacia e il carattere originale dello stile della compagnia.

Tamara Rojo, la direttrice, è entusiasta della collaborazione con la stilista,  “…her designs capture the creativity and ambition of our dancers who, in turn, add drama and movement to the clothes.”

Vivienne Westwood nasce nel 1941 a Glossop, nel Derbyshire. Celebre in tutto mondo per  il suo stile audace, provocatorio e irriverente.

La sua carriera ha inizio negli anni ’70, quando apre un negozio di dischi degli anni ‘50 al 430 di King’s Road.

Nel 1972 crea la prima collezione, che si ispira al mondo dei Rockers. Le sue creazioni, fin da subito, non sono viste di buon occhio dalla ben pensante società inglese; è stata costretta a chiudere il negozio per ordine della polizia.

Di importanza fondamentale per la sua carriera è stata la relazione con il manager dei Sex Pistols, Malcom McLaren.

Vivienne Westwood partecipa attivamente alla ribellione del movimento Punk, giovani inglesi che rifiutano le ipocrisie della società inglese. La creativa è stata capace di dar vita ad uno stile d’abbigliamento attraverso i quale i “ribelli” potessero identificarsi. Giubbotti  e pantaloni di pelle, magliette con stampe audaci, volgari, strappate, arricchite da borchie, creste colorate, feticci vari.

La prima sfilata si tiene nel 1980, con il nome “Pirate”. In ogni collezione sono forti i richiami allo stile del XVII-XVIII, il lavoro della designer si fonda su una profonda ricerca stilistica accompagnata, dal suo tratto stravagante, originale e capace di rappresentare l’anima ribelle inglese.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: