META, la start-up per allestimenti più sostenibili

Quando parliamo di grandi eventi come mostre, fiere, sfilate, uno degli aspetti importanti che è sempre stato considerato poco è quello dell’impatto ambientale, non solo a livello energetico, ma anche rispetto il riciclo e riutilizzo dei materiali per allestire al termine dell’evento. Molti allestitori hanno la possibilità di riportare tutto nei propri magazzini per un futuro reimpiego, ma per tutto quello che riguarda i materiali personalizzati, verniciati, creati ad hoc per una fiera, la storia è diversa: a volte se ne fa carico l’azienda riciclando il materiale per futuri set fotografici o eventi, altre volte invece, la maggior parte, vengono semplicemente gettati. Negli ultimi anni questo tema è finito sotto i riflettori e finalmente abbiamo il primo esempio innovativo di riutilizzo dei materiali, la start-up META, fondata da Martina Bragadin, Margherita Crespi e Benedetta Pomini.

Operando nell’ambito della progettazione e realizzazione di allestimenti legati al mondo dell’arte, della moda e del design, con la sua attività META nasce proprio per semplificare questa problematica: contrastare il processo di sovra-produzione di rifiuti, offrendo una soluzione sostenibile e alternativa al tradizionale ciclo di produzione, consumo e smaltimento. Con sede a Milano, nel quartiere Bovisa, META è oggi anche uno spazio fisico, un magazzino di oltre 300 mq, provvisto di un laboratorio per varie lavorazioni. Una volta arrivati da META, i materiali provenienti da allestimenti effimeri quali saloni, sfilate, mostre ed eventi, sono raccolti, puliti, inventariati e infine esposti per la vendita al pubblico. Acquistabili al peso o al pezzo, a seconda della tipologia, sono accomunati da tariffe solidali che tengono conto della loro provenienza e delle diverse caratteristiche tecniche.

Il servizio di raccolta di META è gestito in collaborazione con una società di logistica, parallelamente, la start-up propone accordi studiati con i fornitori per potersi adattare di volta in volta alle diverse casistiche, con costi e tariffe adeguate alle differenti modalità di ritiro. Inoltre, per garantire la massima efficienza e flessibilità, sin dalle fasi di preproduzione META offre a fornitori e clienti un servizio di assistenza per valutare anticipatamente e insieme lo stato e i volumi dei residui prodotti in loco e quelli dei materiali recuperabili.

Il metodo di lavoro di META ci fa capire anche l’attenzione verso il problema, non si tratta solo di riutilizzare i materiali ma di creare un circolo virtuoso in cui il fornitore ha servizi su misura ed è portato a seguire un riciclo sostenibile. Allo stesso modo il cliente finale ha la garanzia di utilizzare materiale di qualità, ma riciclato, quindi con costi minori rispetto materiali vergini e soprattutto un impatto ambientale più basso. E non finisce qui, oltre all’attività di recupero e vendita, META cura e organizza attività di formazione, laboratori e workshop dedicati al tema del riuso e realizzati in collaborazione con artisti e designer. Una realtà visrtuosa a 360gradi da conoscere e scoprire!

Per saperne di più visitate il sito META e seguite lo spazio su Instagram!
Spazio META_ via Don Giovanni Minzoni 9, 20158 Milano
Fotografia di Delfino Sisto Legnani

c

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: