MOVIMENTO, Camp Design Gallery (ITA)

Movimento è una collettiva di design a cura di La Cube e Salvatore Peluso, in mostra alla Camp Design Gallery. All’interno progetti di nove studi di design, originari di Eindhoven, Madrid e Milano: Andrés Izquierdo, Elissa Lacoste, Inés Sistiaga + Lucas Munoz, La Cube, Matteo Pellegrino, Parasite 2.0, PLSTCT, Shahar Livne e Tellurico. Nel dizionario italiano, tra i significati di Movimento è possibile trovare: “qualsiasi fenomeno di aggregazione e mobilitazione di individui che, a seguito di cambiamenti socio-economici, sviluppano consapevolezza sull’identità del loro gruppo sociale e si impegnano attivamente per raggiungere un cambiamento nelle loro condizioni o nel sistema politico stesso.”

Il progetto curatoriale proposto da La Cube e Salvatore Peluso è un lavoro di rete che riunisce pratiche libere e autonome, estranee alla logica industriale e alla funzionalità immediata. Quelli presentati alla Camp Design Gallery sono progetti in grado di raccontare storie, esplorare le possibilità della materia e i suoi significati culturali; sono progetti che minano il concetto di comfort occidentale e generano ambiguità piuttosto che avere un uso specifico.

Milano è un luogo particolarmente significativo per questa mostra perché, nonostante sia la capitale mondiale del design, attualmente non presenta le forme più critiche e sperimentali… Movimento porta qui una selezione di autori internazionali in un’occasione alternativa al Fuorisalone, dove di solito i riflettori puntano sui grandi marchi e la presenza di designer indipendenti è oscurata da troppe proposte. Movimento è una piattaforma collaborativa per designer indipendenti, che trasforma gli spazi della galleria in un terzo posto dedicato all’incontro e allo scambio di idee.

Come detto sopra questa è una mostra importante per Milano. Dovrebbe essere l’inizio di un percorso nuovo in cui non si cerca la quantità, per logiche di mercato e di soldi, ma si riscopre la qualità e la ricerca. Eventi come Fuorisalone e Salone del Mobile dovrebbero essere soprattutto occasioni professionali che però si sono adattate alla dimensione dell’intrattenimento milanese, privilegiando di frequente la promozione commerciale-pubblicitaria o puramente festaiola (1). Speriamo quindi, da questo momento in poi, di ritrovare sempre più ricerca e sperimentazione, privilegiando il design vero da quello che ha fini puramente commerciali.

Potete visitare Movimento fino al 20 di dicembre.

Progetto grafico, DEREIN Graphic Design Collective derein.net

Fotografia opfot.com

c

All Rights reserved to Camp Design Gallery

(1) – FUORISALONE 2019, WHAT REMAINS

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: