PANIC PAVILION (ITA)

Progettato per Arvet Trä da Ivan Segato Architect e In Praise of Shadows Arkitektur, il Panic Pavilion è uno spazio pensato per ospitare mostre e da utilizzare come struttura/piattaforma per eventi.

Ivan Segato è un architetto / designer italiano che vive e lavora a Stoccolma. Ha un genuino interesse e una passione per lo sviluppo dell’architettura e delle costruzioni in legno. Tende ad avere un approccio fisico con l’Architettura e il Design, prestando grande attenzione a materiali e strutture. Il lavoro dello studio In Praise of Shadows Arkitektur si basa sull’esperienza e l’interesse nella tecnologia delle costruzioni e nei materiali con l’obiettivo di creare un’architettura che sia rilevante.

v

Progettato e realizzato in 10 giorni, lo spazio del Panic Pavilion è il risultato di un processo molto veloce e stimolante. L’intera struttura è composta da due sezioni di assi di legno ed è concepita per essere facilmente e rapidamente costruita. Il design è un sistema di capriate collegate con viti. La dimensione standard dei pannelli in compensato che copre il tetto determina la griglia strutturale. All’interno del padiglione è presentato il lavoro di Arvet, che promuove le costruzioni in legno e la gestione sostenibile delle foreste all’entità keniota e africana.

In seguito alla Assembly Exhibition 2019, il padiglione è stato trasportato e ricostruito a Mathare, uno slum di Nairobi, e donato alla comunità in collaborazione con l’UN-Habitat. Ora è utilizzato come piattaforma per eventi pubblici, dando una nuova identità allo spazio urbano in cui si trova. L’uso del legno ha introdotto un metodo di costruzione più semplice e ha portato un elemento pubblico sicuro nel quartiere. I bambini hanno occupato l’area sin dalle fasi iniziali e il padiglione è ora chiamato: Children’s Corner (l’angolo dei bambini).

Segui Ivan Segato e In praise of shadow su Instagram per scoprire altri progetti!

Fotografia di Ivan Segato

V

All Rights reserved to Ivan Segato Architect

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: