RASPBERRY Pi 400, il computer in una tastiera

Minimal e dalle linee retrò – ispirate al Commodore 64 – Raspberry Pi 400 è un computer nascosto all’interno di una tastiera, che custodisce tutto l’hardware necessario per diverse applicazioni. Sul retro si trova un generoso compartimento per collegarsi a periferiche e alla rete in modo cablato. Collegandolo a monitor e mouse può diventare un desktop pc, ma può anche funzionare come un terminale remoto per applicazioni cloud o multimediali.

Il target di Raspberry Pi 400 comprende gli studenti, ma anche gli appassionati di programmazione e fai-da-te tech che possono trovare in questo prodotto un valido supporto per scatenare la propria creatività. Così come per i modelli classici e cosiddetti “nudi”, anche Pi 400 si propone come base di partenza per numerosissimi progetti.

c

c

Alcuni dati tecnici:

  • Processore: Broadcom BCM2711 quad-core Cortex-A72 (ARM v8) 64-bit SoC @ 1.8GHz
  • RAM: 4GB LPDDR4-3200
  • Scheda di rete Wireless Dual-band (2.4GHz e 5.0GHz) IEEE 802.11b/g/n/ac.
  • Bluetooth 5.0, BLE.
  • Scheda di rete Gigabit Ethernet.
  • 2 porte USB 3.0 e 1 USB 2.0.
  • GPIO orizzontale 40-pin.
  • 2 porte micro HDMI (supporto fino a 4Kp60).
  • Porta MicroSD
  • Porta tipo USB-C 5V per l’alimentazione
  • Tastiera compatta con diversi layout: 78 o 79 tasti

Raspberry Pi 400 è dotato anche di slot per MicroSD per l’installazione del sistema operativo e per l’archiviazione di dati. La tastiera varia a seconda del paese di destinazione, mentre l’alimentazione avviene attraverso un cavo usb. L’operatività del dispositivo viene garantita da 0 a 50 gradi centigradi e le dimensioni sono compatte, pari a 286 x 122 x 73 mm. Il prezzo di vendita ufficiale negli Usa è di 70 dollari, in Italia si può trovare a 75 euro presso rivenditori autorizzati, come Kubli.

Visita Rasberrypi.org per saperne di più!

c

via wired italia

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: