TRUE SOUTH, una nuova bandiera per l’Antartide

Se consideriamo le bandiere come un semplice oggetto, non sono altro che un pezzo di tessuto tinto, ma quando ragioniamo sul valore che questo tessuto ha avuto e ha ancora, la questione diventa molto interessante. Una bandiera infatti non è solo un simbolo, ma uno strumento: dalla bandiera nazista a quella americana, questo semplice pezzo di tessuto può diventare un’arma, può essere un segno di divisione, può portare ad uccidere. Allo stesso modo però, una bandiera può anche portare ad un cambiamento positivo, un’idea di unità e inclusione, o addirittura a salvare un continente. Questa è l’idea principale dietro True South, il risultato di uno sforzo internazionale per promuovere la cooperazione e portare maggiore attenzione al valore e alla vulnerabilità dell’Antartide.

Per la prima volta nella storia, i programmi nazionali antartici, le squadre di spedizione e altre organizzazioni di tutto il mondo hanno adottato una bandiera per l’Antartide. L’adozione della bandiera, chiamata True South, è il risultato di uno sforzo internazionale per promuovere la cooperazione e portare maggiore attenzione al valore e alla vulnerabilità di questo continente. Stiamo parlando di uno dei luoghi più aspri e isolati del pianeta. Non ha una popolazione umana permanente e solo poche migliaia di persone vi si recano ogni anno, principalmente per ricerche scientifiche. Proprio questo ha ispirato Evan Townsend a progettare True South durante l’inverno del 2018, mentre viveva in Antartide.

c

c

“Il futuro dell’Antartide dipende dall’azione umana, ma così poche persone riescono a provalo in prima persona,” ha detto Townsend. “Volevo progettare qualcosa che invitasse le persone a prendersi cura del continente, un modo per sentirsi in contatto con esso.”

La bandiera è composta da due strisce che rappresentano le lunghe notti e le lunghe giornate nel continente. In alto al centro della bandiera c’è un picco bianco che rappresenta montagne e iceberg, e sotto c’è una freccia della bussola che punta a sud. Insieme le due forme formano un diamante, che rappresenta la speranza che l’Antartide continui ad essere un luogo di pace e scoperta per le generazioni a venire.
Ci sono state proposte per le bandiere dell’Antartide in passato, ma nessuna è mai stata adottata formalmente. Anche il più importante di questi progetti, la proposta di Graham Bartram, non è stato utilizzato frequentemente né dentro né fuori dal continente. Anche se attualmente funge da bandiera dell’Antartide emoji su tutte le piattaforme supportate, molte persone nella comunità antartica hanno ritenuto che la sagoma del continente non costituisse una bandiera efficace. Tra le loro principali lamentele c’è il fatto che la bandiera non riflette i grandi e frequenti cambiamenti nella piattaforma di ghiaccio del continente, come se fosse una massa senza vita e immutabile.

“Il futuro di questo continente dipende dagli esseri umani, motivo per cui abbiamo bisogno di una bandiera non solo per una massa continentale, ma per un popolo e una comunità.” ha detto Townsend.

La dott.ssa Joann Peck, professore associato di marketing presso la University of Wisconsin-Madison School of Business, studia come i sentimenti di connessione possono migliorare la conservazione degli spazi condivisi. La Dott.ssa Concorda sul fatto che avere una bandiera che unisca le persone potrebbe rivelarsi fondamentale nello sforzo di preservare il continente. “Ricordare alle persone che è il loro continente e la loro bandiera sarà un modo efficace per aumentare la proprietà psicologica, e questo ripagherà in termini di gestione della preziosa risorsa dell’Antartide”, ha detto Peck. Sebbene True South si sia dimostrato popolare all’interno della comunità antartica, è ancora nelle sue prime fasi. L’adozione non è ancora universale tra i paesi che operano nel continente, ma i sostenitori della bandiera sono ottimisti sul suo messaggio non politico di cooperazione e la conservazione continuerà a risuonare in tutto il mondo.

“Abbiamo il potere di proteggere il nostro futuro scoprendo il nostro passato in questo continente unico che è dedicato alla scienza e alla pace”, ha affermato il dottor Burcu Ozsoy, direttore del Polar Research Institute presso il Consiglio di ricerca scientifica e tecnologica della Turchia, Marmara Research Centro. “Lasciando da parte le nostre differenze, uniamoci sotto la bandiera del vero sud per esplorare l’Antartide con la scienza, proteggendo e promuovendo la sua bellezza e natura uniche”.

True South è un progetto molto interessante che ci ricorda il valore della comunicazione e del design: a volte, un piccolo oggetto progettato bene e in maniera intelligente può fare veramente la differenza. Visitate True South per avere maggiori dettagli sulla bandiera e sulla conservazione dell’Antartide!

c

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: