RAMPINELLI EDIZIONI, Sovrappensiero (IT)

Rampinelli S.p.A. è una azienda che opera nel settore manifatturiero metalmeccanico dal 1913. Si occupa di costruzioni e lavorazioni complesse su pesanti lastre di acciaio di grande spessore che danno vita a imponenti architetture funzionali dalla precisione centesimale, impiegate nel campo civile, dell’automotive, della siderurgia, delle energie rinnovabili e dello spazio. La passione per la ricerca di nuove sfide e nuovi orizzonti hanno portato l’azienda alla collaborazione con Sovrappensiero Design Studioprecedentemente su WeVux.

Da questo incontro nasce Rampinelli Edizioni, un brand di arredamento che unisce le competenze tecniche e produttive di Rampinelli al design contemporaneo di Sovrappensiero. La prima collezione creata è costituita da un tavolo, una panca e un appendiabiti, e vuole mettere in luce le lavorazioni di taglio al plasma a controllo numerico, fresatura CNC e saldatura TIG manuale.
L’obiettivo di Sovrappensiero è quello di raccontare a un pubblico più ampio questa eccellenza italiana e le qualità di questo tipo di lavorazioni. Il know-how dell’azienda ha consentito di approcciare il progetto come un abito di sartoria:

“la scelta del semilavorato in acciaio (lastre e profilati di diverse sezioni e spessori) come la scelta del tessuto; il taglio al plasma delle parti secondo progetto, come il ritaglio dei pezzi di tessuto che seguono i cartamodelli; l’imbastitura: le parti vengono unite manualmente con punti di saldatura leggeri e con l’ausilio di componenti provvisori che verranno prima saldati al resto per conferire struttura e poi rimossi, esattamente come l’imbastitura di un capo di vestiario; infine l’esperta saldatura con elettrodo infusibile di tungsteno, come le cuciture di una sarta nascoste nei punti giusti.”

c

c

La prima collezione è basata sulla composizione di solidi geometrici: le forme archetipe generate traghettano l’estetica dura dell’ingegneria meccanica nell’intimità dell’ambiente domestico. Il tipo di verniciatura infine è ispirata ai colori dei macchinari industriali presenti anche in azienda.

L’architettura della panca mette in evidenza l’idea di superficie e di lastra, elemento alla base delle lavorazioni metalliche. La griglia, risultato di 26 ore di lavorazione a macchina, aumenta la percezione delle superfici nello spazio e l’effetto prospettico. Il peso dell’acciaio è messo in contrasto con la forma, che sembra essere sospesa in equilibrio su una sola linea di appoggio.
Il tavolo è ispirato alle forme e alle tipiche scanalature delle colonne greche, come simbolo di solidità e richiamo all’idea di permanenza. Il piano alloggia al centro un disco di acciaio lucidato a specchio, incorniciato da  una serie di scanalature ispirate al riverbero delle onde provocate da una pietra lanciata in uno specchio d’acqua. La base del tavolo nasce a partire da due grossi cilindri di acciaio che vengono sezionati in 8 parti. Le parti vengono poi rovesciate e risaldate insieme. Il piano è lavorato a macchina su imponenti torni verticali.
Le forme dell’appendiabiti nascono dalla volontà di ridurre visivamente i volumi ad un una linea unica tracciata nello spazio. Il risultato è una scultura funzionale in equilibrio tra forza e leggerezza. L’apparente semplicità lineare non potrebbe mai essere ottenuta tramite le consuete operazioni di curvatura in quanto raggi così stretti tenderebbero a deformare il metallo. L’oggetto è in realtà realizzato tramite due operazioni di taglio al plasma e successiva saldatura.

La nuova collezione di Rampinelli ha forme senza tempo, ancora una volta Lorenzo ed Ernesto sono stati capaci di trasportarci altrove con la mente: l’incontro fra due realtà solide come Rampinelli e Sovrappensiero, e la condivisione di conoscenza ed esperienza hanno permesso di creare una collezione di arredi dall’estetica contemporanea, fresca, ma allo stesso tempo memore di quel Design Italiano che era tanto invidiato una volta.

Photo by Stefania Zanetti
Styling by Sarah Richiuso

c

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: