IL NUOVO NINJA CLUB, J.H Architecture

Come abbiamo già visto in precedenza, lo studio J.H Architecture si occupa di progetti di design d’interni esplorando continuamente la relazione tra uomo e spazio attraverso l’uso dell’illuminazione e dei materiali (precedentemente su WeVux). Sono passati quasi 2 anni dall’inizio della pandemia, e questa situazione ha cambiato molto il tessuto commerciale delle città, solo i più fortunati sono sopravvissuti. Il Ninja club, uno dei club hip-pop più affermati di Shanghai, è sopravvissuto e anzi, ha prosperato con il suo secondo locale appena aperto al Found 158. In quest’area della vita notturna di Shanghai, Ninja sceglie il proprio angolo nascosto per continuare la sua storia.

Con un esterno quasi anonimo, il club invita ad entrare attraverso un lungo corridoio in cemento, illuminato con rossi saturi, come lo sono anche tutti gli interni. Continuando a camminare infatti l’illuminazione rossa diventa sempre più forte, creando un effetto di fuga dalla realtà. Le luci esterne filtrate creano intervalli di gialli sulle pareti, “come gli occhi della geisha dietro il suo ventaglio, che fissano ambiguamente tutte le persone che passano.” scrive lo studio.

Al centro della pista da ballo si erge la cabina del DJ, come un castello d’oro che risplende sotto l’illuminazione calda. Il soffitto è caratterizzato da diverse piastrelle verticali che creano un effetto di bagliore e interagiscono con le luci della serata. Sul retro della pista c’è la zona dei divanetti in cui rilassarsi e riposarsi tra una canzone e l’altra. Ancora una volta lo studio ha creato non solo gli interni ma un vero e proprio spazio di intrattenimento.
Per vedere altri progetti dello studio J.H Architecture visitate il loro sito!
Fotografia di Hu Kaifan

c

c

Vuoi vedere il tuo progetto pubblicato su WeVux? Mandaci una mail a [email protected] per saperne di più, oppure visita la nostra pagina Chi siamo

c

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: